Lug 2020

In che modo la pandemia Covid-19 ha influenzato il comportamento del sistema parcheggi

La pandemia Covid-19 ha avuto un notevole impatto sulla nostra vita quotidiana. Il lockdown ha generato molti cambiamenti nelle abitudini dei cittadini, incluso il settore della mobilità urbana.

In diversi zone di Ginevra, durante questo periodo di restrizione, attraverso circa 650 sensori di monitoraggio PrestoSense installati, abbiamo potuto effettuare un’analisi, in modo del tutto anonimo, su come si sono evoluti i comportamenti inerenti il parcheggio su strada.

Lo stato di emergenza e il periodo di semi-confinamento in Svizzera sono stati ufficialmente dichiarati il 16 marzo 2020. Da questo giorno e durante il periodo di semi-confinamento, a Ginevra il controllo del parcheggio dei veicoli è stato sospeso. Il de-confinamento progressivo è iniziato in aprile e l’11 maggio è ufficialmente terminato il blocco.

Sono stati esaminati i seguenti indicatori di parcheggio:

  • Tasso di turnover: n° medio di veicoli che utilizzano lo stesso parcheggio in un determinato periodo.
  • Tasso di occupazione: rapporto tra il numero di veicoli parcheggiati e la capacità di parcheggio.
  • Tempo medio di parcheggio: tempo medio trascorso da ogni veicolo in un parcheggio a pagamento.

Modalità di parcheggio in aree residenziali

Prima del semi-confinamento, l’utilizzo del parcheggio nelle aree residenziali mostrava un livello di occupazione medio dell’82% con picchi durante le ore d’ufficio e un tasso medio di turnover delle auto di 7,2 al giorno. I parcheggi erano disponibili al mattino presto quando i residenti lasciavano le proprie abitazioni per recarsi al lavoro. L’occupazione aumentava la sera al loro rientro.

Occupazione media Rue des Pâquis prima del periodo di confinamento. (tra il 5 gennaio 2020 e il 5 febbraio 2020)

Nella stessa area durante il semi-confinamento abbiamo notato chiaramente un aumento del livello di occupazione dall’84% a un livello quasi costante del 93,4% e una diminuzione dei tassi di turnover delle auto da 7,2 a 3,2 auto al giorno. Questi dati rivelano che un minor numero di residenti stava lasciando la propria abitazione  per recarsi al lavoro, ad esempio l’ufficio. (di colore grigio). Il grafico mostra inoltre, con bar e ristoranti chiusi l’assenza di fluttuazioni di parcheggio serali.

Occupazione media Rue des Pâquis durante il periodo di confinamento. (tra il 1 aprile e il 30 aprile 2020)

Modalità di parcheggio  presso uffici e aree culturali

Precedentemente al  periodo di confinamento è stato rilevato un livello medio di occupazione del 39,3% con picchi durante le ore d’ufficio e serali e un tasso di turnover medio di 5,7 auto per posto auto al giorno. Gli alti tassi di occupazione diminuivano alla fine dei giorni lavorativi e aumentavano rapidamente di nuovo con la movimentazione verso ristoranti, bar e luoghi culturali.

Occupazione media Bd. Du Théâtre tra il 5 gennaio e il 5 febbraio 2020

Nella stessa area durante il semi-confinamento assistiamo a un sostanziale calo dei livelli di occupazione dal 49,3% al 26,6% mentre i tassi di turnover delle auto sono diminuiti da 5,7 a 1,7 per posto auto al giorno. Questi dati hanno rivelato che solo gli impiegati avevano utilizzato parcheggi su strada durante le ore di lavoro con attività di parcheggio vicino al centro nelle ore serali.

Occupazione media Bd. Du Théâtre tra il 1° aprile e il 30 aprile 2020

Evoluzione dei tassi di turnover delle auto

La grafica seguente mostra l’evoluzione dei tassi di turnover dell’auto per parcheggio al giorno in tre diverse aree prima e durante il semi-confinamento.

Come visto sopra, Bd Carl Vogt (grafico rosso) e Rue des Pâquis (grafico blu) sono principalmente aree residenziali con presenza di alcuni bar e ristoranti nelle vicinanze. D’altra parte, Bd du Théâtre (grafico viola) è un’area con presenza di uffici, bar, ristoranti e luoghi culturali.

I tassi di turnover delle auto calano drasticamente con l’introduzione del semi-confinamento a metà maggio. Le attività di parcheggio su strada sono rimaste  su livelli bassi durante il periodo di confinamento prima di riprendersi lentamente a fine aprile.

Evoluzione dei tassi di turnover delle automobili al giorno prima e durante il periodo di semi-confinamento

Evoluzione delle entrate al giorno a Ginevra

Il pagamento del parcheggio è stato sospeso ufficialmente dal 18 marzo al 27 maggio 2020. Quest’ultimo diagramma mostra le entrate cumulative giornaliere durante questo periodo nella città di Ginevra. Anche la fine del periodo di blocco è chiaramente visibile.

Conclusione

Man mano che i parcheggi disponibili nei centri urbani diventano sempre più regolamentati nel tentativo di contenere i livelli di inquinamento e ridurre la congestione del traffico, l’analisi del comportamento dei parcheggi è un passo fondamentale per consapevolizzare le scelte effettuate.

Gli investimenti impiegati in una moderna infrastruttura IoT e Smart City pongono le basi per un processo decisionale basato su dati certi piuttosto che su stime approssimative.

La pandemia Covid-19 e il conseguente semi-confinamento hanno avuto un impatto significativo e misurabile sulle modalità di parcheggio delle persone e sui modelli di mobilità in generale.

Il monitoraggio in tempo reale dei posti di parcheggio attraverso i sensori di rilevamento PrestoSense in sinergia con le statistiche economiche rilevate attraverso i parcometri, consentono ai gestori ed ai referenti dei Comuni di fornire attraverso precise analisi, l’andamento della mobilità e dei parcheggi su strada.

lectus et, neque. facilisis venenatis, risus elit. vel,