Sorveglianza dei posti di stazionamento

La popolazione urbana aumenta di anno in anno e la mobilità dei cittadini è una problematica crescente che influisce sull’ambiente. Le città si dotano di soluzioni intelligenti per offrire una mobilità più razionale ed ecosostenibile.

IEM consente di avere una visione precisa dell’attività delle aree di parcheggio grazie all’implementazione di un osservatorio in tempo reale della sosta di superficie. Questa soluzione innovativa risponde alle esigenze delle autorità urbane di gestire al meglio i veicoli che circolano nel centro città e a quelle degli utenti di parcheggiare più facilmente.

APPARECCHIATURE

Sensori

I sensori PrestoSense IEM di seconda generazione sono dotati di un sistema di doppia rilevazione magnetica e ad ultrasuoni. La presenza o l’assenza di un veicolo viene segnalata in tempo reale, con un ciclo di rilevazione di 2 secondi. Questa tecnologia brevettata rende il dispositivo affidabile al 99,5%. L’installazione dei sensori richiede solo 3 viti da fissare al suolo. I sensori hanno un tempo di vita di 8 anni in condizioni normali d’uso.

Rete di comunicazione LoRaWAN

Per comunicare i sensori PrestoSense utilizzano l’Internet delle cose e più precisamente la rete LoRaWAN (Low Power Wide Area Network). Con questa modalità di telecomunicazione vengono trasmessi dati di piccolo volume con un bassissimo consumo di energia. La rete può essere implementata da IEM o da un operatore di telefonia.

Piattaforma SW di parcheggio

Lo stato dei sensori viene trasmesso alla piattaforma dati di IEM che centralizza anche le informazioni provenienti dai parcometri e delle applicazioni di pagamento smaterializzato. Tutte queste informazioni vengono elaborate ed analizzate attraverso il portale operatore Presto1000.

Portale operatore

Presto1000 offre una panoramica completa dello stazionamento di superficie urbano. I rapporti periodici indicano il tasso di occupazione di tutti i parcheggi e i comportamenti degli automobilisti.

portale utente

L’automobilista può accedere ai dati di occupazione dei parcheggi tramite PrestoPark, l’applicazione dei servizi connessi destinata agli utenti, e consultare dallo smartphone i posti liberi ottimizzando i suoi tempi di percorrenza.

APPLICAZIONI

Grazie al rilevamento dello stato occupazionale, è possibile monitorare ed avere un osservatorio della sosta su strada in tempo reale e consente alle Amministrazioni Locali di analizzare i dati raccolti con sintesi sul comportamento degli utenti.

Osservatorio della sosta

Per la gestione dell’attività di stazionamento il portale Presto1000 costituisce un vero e proprio strumento di analisi e di supporto mediante l’elaborazione di tutti i dati inviati dai sensori. Consente di capire il comportamento degli automobilisti misurando il tasso di occupazione dei parcheggi, il tasso di rotazione dei veicoli e la percentuale di pagamenti conformi della tariffa di sosta  . Il sistema di sensori PrestoSense aiuta le amministrazioni locali a definire la politica di sosta e a misurarne i risultati.

IEM smartphone app

Guida intelligente

I principali obiettivi ricercati con l’installazione di un sistema intelligente con sensori sono la regolazione del traffico e la riduzione dell’inquinamento atmosferico. Guidando gli automobilisti verso i posti disponibili, il loro tempo di percorrenza può essere ridotto in media di 15 minuti. IEM ritrasmette la disponibilità di posti di stazionamento sull’applicazione PrestoPark, sui pannelli dinamici installati in città o direttamente sui GPS presenti nei veicoli.

.

Sorveglianza in tempo reale

Il portale Presto1000 fornisce una panoramica completa delle condizioni tecniche dei sensori installati e del relativo stato (posto libero, occupato, occupato con tempo scaduto). Dal suo PDA l’addetto al controllo localizza i veicoli il cui tempo di stazionamento è scaduto. Possono essere parametrati degli avvisi per poter intervenire ancora più rapidamente. La soluzione di IEM propone anche all’addetto al controllo un percorso ottimizzato indirizzandolo verso le aree in cui è necessaria la sua presenza.

Tarfiffazione dinamica

Il costo del parcheggio può essere utilizzato per adeguare la domanda in base all’offerta. Quando il tasso di occupazione è noto, il prezzo del parcheggio può essere adeguato di conseguenza. Le prime esperienze mostrano miglioramenti nell’utilizzo delle aree di sosta.

ut justo Aenean leo leo. tristique commodo fringilla
Questo sito web utilizza i cookies per il corretto funzionamento del sito, la misurazione dell’audience e i cookies di terze parti. Per saperne di più.